Anche le società di calcio necessitano di farsi trovare nelle prime posizioni dei motori di ricerca grazie alla SEO

Abbiamo analizzato i siti web delle squadre di calcio della Serie A Tim, eseguendo un approfondimento delle perfomance nel trimestre che va da Giugno ad Agosto 2018.

Il presente articolo va a raffigurare mediante infografiche la situazione delle prime dieci squadre (in ordine alfabetico) della Serie A Tim.

Come ci racconta Michele Imbimbo, uno dei massimi esperti di Sport Tech in Italia e founder di Stargraph, startup che sin dall’esordio è stata protagonista ai massimi livelli dello sport a livello mondiale:

“Il Search Engine Optimization va sicuramente ad influire nelle strategie digitali delle società sportive calcistiche, sia per le ambizioni di una grande squadra che di una piccola.

I motori di ricerca, Google su tutti, rimangono una delle più grandi fonti di traffico al mondo: l’ottimizzazione del proprio sito aiuta le squadre ad attrarre nuovi visitatori, ad ingaggiare i propri tifosi e ad attuare nuove strategie per monetizzare, oltre a creare valore per gli sponsor attuali e a rendersi più appetibili per nuove sponsorizzazioni.

Dall’analisi delle prime dieci squadre della Serie A Tim, risultano evidenti due fenomeni: la sempre maggiore importanza degli utenti che visitano i siti da mobile e la differenza tra la Juventus e le altre squadre, con la sola eccezione dell’Inter che, seppur distaccata di molto in termini di visite totali e mensili, registra comunque risultati soddisfacenti.

Sarà interessante vedere i risultati delle restanti squadre e magari avere un confronto anche con altri campionati esteri: se la Serie A TIM vuole tornare ad essere il miglior campionato di calcio del mondo, è necessario che l’intero sistema faccia passi avanti anche sul web”.

Prima di iniziare con l’articolo però ti vorrei chiedere un piccolo contributo per far diffondere il nostro lavoro, per questo ti chiedo di lasciare un “Mi piace” qui sotto 👇

 

La metodologia

Per quanto riguarda la metodologia è stato utilizzato il tool online “similarweb.com“. Per ogni squadra sono stati analizzati diverse metriche.

Tra queste: le visite totali del trimestre, i device utilizzati, le visite mensili, i visitatori unici, la durata media delle visite, le pagina per visita, il bounce rate, le principali keyword organiche nonchè la quantità di traffico acquisita dai social.

Sono state calcolate le velocità di caricamento dei siti web da mobile mediante lo strumento “testmysite.withgoogle.com” messo a disposizione da Google. Questo della velocità risulta essere uno degli aspetti fondamentali, dal momento che un sito lento a caricare potenzialmente allonta una grossa fetta di potenziali clienti.

L’esperienza da mobile rappresenta attualmente un fattore chiave nel posizionamento dei motori di ricerca. In relazione a ciascun indirizzo web è stato effettuato un approfondimento dei tempi di caricamento simulando la potenziale perdita di clienti in relazione ai tempi stessi.

Per comprendere maggiormente il peso di questo aspetto, è utile tenere a mente la seguente situazione: per ogni 100 millesecondi di caricamento Amazon perde l’1% delle proprie vendite. In più il 40% degli utenti abbandona un sito con tempi di caricamento superiori ai 3 secondi.

Si rende pertanto necessario lo sviluppo di una user experience da andare ad integrare in una strategia di Search Engine Optimization che soddisfi l’utente e lo guidi verso i suoi bisogni.

Il test prende in considerazione una connessione 3G. Il riferimento ottimale è un tempo di caricamento pari a 3 secondi, tenendo conto di quella che è la media del settore. I risultati in relazione vi sorprenderanno.

Ecco l’indice dei contenuti:

Atalanta

Analisi SEO sito web Atalanta

Bologna

Analisi SEO sito web Bologna

Cagliari

Analisi SEO sito web Cagliari

Chievo

Analisi SEO sito web Chievo

Empoli

Analisi SEO sito web Empoli

Fiorentina

Analisi SEO sito web Fiorentina

Frosinone

Analisi SEO sito web Frosinone

Genoa

Analisi SEO sito web Genoa

Inter

Analisi SEO sito web Inter

Juventus

Analisi SEO sito web Juventus

In questo articolo abbiamo analizzato le prestazioni dei siti web delle prime dieci squadre. Per restare aggiornato e per non perderti il prossimo articolo con le restanti analisi, seguici sui nostri canali social.

LEGGI LA SECONDA PARTE DELL’ANALISI SEO DEI SITI WEB DELLA SERIE A TIM.

Se ti è piaciuto questo articolo, metti “Mi piace”.

Seguici su:
Condividi:

One thought on “Analisi SEO dei siti web della Serie A – [Parte 1]”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.