Abbiamo parlato spesso di diverse iniziative digitali delle squadre italiane. Juventus, Roma e Inter per esempio. Mai però abbiamo sentito parlare del Napoli. La squadra partenopea infatti fino a pochi giorni fa non aveva mai sfruttato a pieno le potenzialità del digitale.

Cosa è successo pochi giorni fa?

Lo vedremo subito, prima però ti chiedo un piccolo favore. Supporta il nostro lavoro mettendo like a questo articolo in modo da aiutarci a diffonderlo il più possibile. Alla fine dell’articolo troverai anche delle icone dove poter seguire le nostre pagine social. Grazie mille per l’aiuto!

 

Dopo questa piccola premessa possiamo partire spiegando due iniziative principali.

Video presentazione Simone Verdi

Abbiamo parlato spesso dei famosi video presentazioni pubblicati dalle squadre sui propri canali social (abbiamo anche scritto un articolo che puoi leggere qui). Anche noi di Buzz Sports sui nostri profili Facebook e Instagram abbiamo pubblicato una rubrica durata 19 settimane in cui ogni settimana postavamo un video presentazione (segui i nostri profili per guardarli tutti). Però tra tutti questi video il Napoli non si vede.

La società in realtà, come è scritto anche nel nostro articolo delle presentazioni social, aveva un po’ anticipato questo movimento con la presentazione di Inler (anche se non è stata fatta tramite i social). Però sul lato del digitale non aveva mai fatto nulla del genere. La precedente affermazione è al passato proprio perché anche il Napoli è entrato nel gioco delle presentazioni con il video di Simone Verdi.

Il video pubblicato dalla società partenopea gioca con il cognome del giocatore mettendo diversi immagini che hanno in comune proprio il colore verde. Il nome del video è 50 sfumature di… Verdi, proprio per risaltare il contenuto del video. Su Facebook ha raggiunto quasi le 130.000 visualizzazioni e le 800 condivisioni. A mio avviso rispetto ad altri video pecca un po’ di originalità ma sicuramente è un primo passo verso sempre nuove iniziative digitali.

Presentazione nuova maglia

Con la presentazione della nuova maglia invece il Napoli ha fatto una grande iniziativa. Questa ha una doppia direzione:

  1. Video di presentazione della maglia;
  2. Accordo con Amazon.

Per quanto riguarda il punto 1 siamo su un altro livello rispetto al video di Simone Verdi di cui abbiamo parlato prima. In questo caso la società ha creato un video per presentare la maglia in stile cartone animato che ha raccolto l’approvazione di tutti. Il video in questione è questo:

Sulla pagina Facebook del Napoli il video ha raggiunto più di 680.000 visualizzazioni e 8400 condivisioni. La nuova maglia Kombat ha sicuramente conquistato i tifosi.

Ma l’iniziativa non finisce qui, oltre questo splendido video la società ha trovato un modo del tutto originale per vendere la maglia anche online. Infatti il Napoli è il primo club ad approdare su amazon con uno store personale. Questo store è fruibile da amazon.it, amazon.fr, amazon.de, amazon.es e amazon.co.uk.

Questa partnership con Amazon sicuramente è molto importante per la crescita internazionale del club di De Laurentis. Inoltre il 24/07 la società partenopea annuncia il primo sold out della maglia da gioco con questo tweet: “L’eccezionale riscontro dei nostri tifosi e lo straordinario numero di ordini ha già fatto registrare il primo “sold out” sul nostro store Amazon. A breve le maglie torneranno disponibili per nuovi ordini”.

Questo a conferma della riuscita dell’iniziativa.

Conclusione

In conclusione possiamo affermare che il Napoli sta uscendo un po’ dal guscio e si sta finalmente affacciando sul mondo del digitale. Pronta a sfruttare la sua potenzialità e coglierne poi i frutti. La crescita di un club di calcio nel 2018 può iniziare da iniziative di questo genere e sicuramente porterà a casa risultati molto importanti. Affidarsi ad Amazon è una mossa eccellente in questo si riesce a sfruttare il bacino di utenza posseduta dal colosso americano.

Seguici su:
Condividi:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.