I Romanes sono la prima squadra di Wheelchair Rugby a Roma, nati nel 2015.

Si tratta di un’impresa sociale, che grazie ai valori inclusivi dello sport si propone di offrire agli oltre 1.500 disabili di Roma la possibilità di praticare l’unico sport accessibile ai tetraplegici.

In aggiunta a ciò, Romanes significa tanta ironia e capacità di creare delle campagne social e digital davvero irriverenti, come ti faremo vedere più avanti.

Romanes è una bellissima realtà inclusiva che ha intrapreso un coraggioso percorso di innovazione sociale.

Uno dei punti di forza sono sicuramente le iniziative social descritte, che dimostrano come le imprese sociali debbano approcciare in chiave moderna e digitale questo tipo di realtà.

Quello dei Romanes è pertanto un modello da prendere in considerazione.

Un rapido sguardo agli argomenti che andremo ad affrontare insieme:

Prima di iniziare, ti chiedo un “Mi Piace” per poter contribuire alla diffusione del contenuto 👇🏻

 

Breve storia del Wheelchair Rugby

Il rugby in carrozzina nasce in Canada alla fine degli anni’70 ed è una disciplina che prende parte ai Giochi Paralimpici.

Attualmente è uno sport diffuso in più di 40 paesi, che ha rapidamente catturato l’attenzione degli spettatori e degli addetti ai lavori.

In Italia ci sono otto squadre: nello scenario attuale sono presenti solamente a Roma circa 1.500 potenziali giocatori, ma la squadra dei Romanes è composta da soli 10 atleti.

Uno degli obiettivi dei Romanes è perciò quello di promuovere la diffusione di questo sport e aumentarne la consapevolezza, per attrarre più talenti possibili.

La sfida è quella di promuovere un modello di impresa sportiva, sociale ed inclusiva.

Oltre al sostegno tramite il fundraising, i Romanes puntano all’autofinanziamento tramite soluzioni di e-commerce ed iniziative social e digitali.

Iniziative social

Uno dei punti forti dei Romanes è la loro presenza sui social.

Per contribuire alla diffusione del club e di questo sport in generale, sono state messe a punto delle campagne digitali da cui poter trarre molti spunti interessanti.

Uno dei punti in comune alle campagne, che ora andrai a leggere, è rappresentato dalla sottile ironia con la quale i Romanes si raccontano.

Questo è il fattore infatti che ha permesso a molte iniziative di diventare virali e raggiungere un ampio pubblico.

La campagna #PARALITICOACHI

Il birrificio “Birradamare” ha iniziato a produrre un’edizione speciale della propria birra per aiutare i Romanes a finanziarsi. La birra è distribuita in diversi locali della capitale.

Per il lancio della birra, è stata creata una campagna social ad hoc all’insegna dell’hashtag #PARALITICOACHI.

romanes paraliticoachi

Si stima che la campagna abbia raggiunto più di 350.000 persone, oltre a varie menzioni sulla stampa nazionale.

Sicuramente i sottobicchieri dell’immagine di sopra, hanno contribuito alla viralità della campagna.

Il #6SEDIE a Roma

Dal momento che l’attuale edizione si terrà il prossimo 23 febbraio al PalaLuiss di Roma, possiamo dare una panoramica dell’edizione passata.

Il “6 Sedie” è l’evento di Wheelchair Rugby che si svolge in parallelo al “6 Nazioni”.

romanes 6sedie

La scorsa edizione ha visto contrapporsi gli atleti del Wheelchair Rugby con gli atleti della Nazionale di Rugby, che sono scesi in carrozzina.

Oltre ad aver ottenuto un servizio televisivo sulla Rai, l’evento:

  • ha raggiunto più di 450 mila persone;
  • 350 persone tra gli spalti;
  • ha ottenuto l’endorsement di molti personaggi pubblici come Chef Rubio.

La campagna #DACCENASPINTA

L’evento #DACCENASPINTA si è disputato in occasione della “Red Bull 400”, la corsa di 400 metri su una salita ripida organizzata da Red Bull.

L’evento ha consentito ai Romanes di raccogliere fondi, come vedrai nel prossimo paragrafo, ed ha ottenuto importanti risultati in termini di diffusione:

  • più di 150 mila persone
  • e menzioni sulla stampa nazionale.

romanes daccenaspinta

Iniziative di Fundraising

Ciò che rende Romanes un’iniziativa innovativa, oltre le ironiche ed efficaci campagne social, sono le tecniche di Fundraising messe in atto.

Le campagne social prima citate, oltre che un ritorno in termini di immagine, hanno contribuito alla raccolta fondi.

L’evento #DACCENASPINTA ha consentito di raccogliere 4.550 € in una sola settimana.

Otto campioni del Rugby Italiano hanno deciso di unire le forze e sfidare la gravità nella RebBull 400 challenge per raggiungere questo risultato.

romanes redbull400

E’ inoltre online da pochi giorni lo store online di Romanessul sito “Worth Wearing”, un portale online di On Demand Printing di T-shirt, che sostiene Onlus, gruppi culturali e associazioni.

Oltre queste iniziative digitali, i Romanes hanno ricevuto l’aiuto di partner esterni per i finanziamenti.

Tra questi la Fondazione Vodafone, che ha scelto il progetto “Smart Chair” del club capitolino includendolo nella piattaforma “OgniSportOltre”, che ha permesso di raccogliere 30.000 €.

OctoTelematics è il primo Financing Donors dei Romanes, che sostiene con una donazione annuale.

L’obiettivo per i prossimi due anni è arrivare a quota 50.000 €.

Come puoi contribuire?

Sia come Financing Donor, contribuendo al budget di start-up e ai relativi benefici fiscali, sia come Partner Donor, mettendo a disposizione beni, servizi e know-how.

E’ possibile inoltre diventare Socio Sostenitore con una quota mensile di 10 € o semplicemente mettendo un like alla loro pagina Facebook.

Prossimi appuntamenti

I Romanes scenderanno i campo nella prossima edizione del “6 Sedie” il 23 febbraio, il giorno prima della partita della Nazionale di Rugby allo Stadio Olimpico di Roma.

Dove? Fischio di inizio alle 15 presso il PalaLuiss – via Andrea Sacchi, 44 (Piazza Mancini) – Roma.

Daje! Condividete l’articolo per diffondere questa bella iniziativa 🏉 

Seguici su:
Condividi:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.